Cari lettori di TikTok Pills, siamo pronti con una nuova news in merito al nostro amato TikTok, il social media cinese tanto amato dai giovani di tutto il mondo. Abbiamo scoperto che Instagram vuole rubare influencer a TikTok attraverso l’offerta di incentivi economici ad alcuni tra i più influenti tiktokers della piattaforma.



Il social americano sta cercando di soffiare alcuni dei ragazzi/e più seguiti in TikTok per convincerli ad utilizzare l’ultimo servizio di Ig chiamato Reels che Facebook sarebbe pronto a lanciare da Agosto 2020.

La notizia è stata rilasciata dal Wall Street Journal che ha raccolto prove schiaccianti prima di rilasciare l’indiscrezione…

 

La risposta di Kevin Mayer, Ceo di TikTok

Non si è fatta attendere la risposta del nuovo Ceo di TikTok Kevin Mayer, Kevin Mayer che ha criticato Facebook per gli “attacchi maligni camuffati da patriottismo”.



Ecco le sue parole rilasciate sul blog dell’azienda:

“In casa TikTok diamo il benvenuto alla concorrenza. Riteniamo che una concorrenza corretta ci renda tutti migliori”, ha spiegato Mayer.

“Ma concentriamo le nostre energie su una concorrenza aperta nei servizi ai consumatori piuttosto che in attacchi maligni dai nostri competitor – vale a dire Facebook – camuffati da patriottismo e che puntano a mettere fine alla nostra presenza negli Stati Uniti”

“A coloro che vogliono lanciare prodotti competitivi concorrenti diciamo ‘fatelo’.

Facebook sta lanciando un altro prodotto copia, Reels (legato a Instagram), dopo che un altro prodotto simile (Lasso) ha fallito rapidamente”, ha aggiunto Mayer.

Parole dure e significative che non lasciano spazio ad alcuna interpretazione. TikTok ed il suo Ceo hanno certamente ricevuto l’attacco di Instagram e siamo certi risponderanno a breve con nuove iniziative all’avanguardia.



Conclusioni

Per maggiori informazioni o dettagli relativi alla news: Instagram vuole rubare influencer a TikTok, restiamo a disposizione e vi invitiamo a seguire i prossimi aggiornamenti del blog per capire come andrà a finire questa delicata tensione.

Non esitate a contattarci inoltre per collaborazioni al seguente indirizzo email: